gioveni-e-le-scienze-2008

Numero 17: “Ripetitore WI-FI ad energia solare ibrida”.

Mattia Mancini (1990)
Liceo Scientifico Evangelista Torricelli, Roma.

Accesso alla rete ed utilizzo di fonti energetiche rinnovabili: un connubio per un mondo più nuovo e giusto! Il progetto, infatti, nasce dalla necessità di una connessione ad internet capillare, ad uso e consumo degli utenti che vi accedano e non delle aziende che la gestiscono, dalla possibilità di aggirare le difficoltà più insormontabili della connessione wireless, dalla opportunità di permettere al maggio numero possibile di persone di avere accesso alla grande banca dati di internet.

Per far questo ci vuole un ripetitore a basso costo che produca da solo l’energia per operare. Un ripetitore del genere consente l’abbattimento dei costi di gestione delle linea, la possibilità di creare delle comunità che non solo condividono le proprie idee ma anche la propria connesione. Con un bassissimo investimento iniziale si riesce a collegare zone lontane e raggiungibili solo con costi elevatissimi. Inoltre la semplicità d’installazione elimina i tempi di creazione della rete laddove, con gli attuali mezzi, si richiedono mesi se non anni di lavori per costruire le centrali ed estendere cavi.

Mattia dimostra che tutto ciò è realizzabile con un pannello fotovoltaico, il pacco di batterie, il ripetitore.

pdf Depliant i Giovani e le Scienze